Iva agevolata 10% su interventi di recupero edilizio

Cerco di fare un po’ di chiarezza su un argomento che ha creato nel recente passato non pochi fraintendimenti.

La normativa afferma che sono soggette all’IVA ridotta del 10% le prestazioni aventi ad oggetto interventi di recupero del patrimonio edilizio (manutenzione ordinaria e straordinaria, interventi di restauro e di ristrutturazione) realizzati su fabbricati a prevalente destinazione abitativa. L’agevolazione si applica a prescindere che siano applicabili o meno le detrazioni Irpef (ristrutturazione o risparmio energetico).

L’agevolazione si applica sull’intero valore delle prestazioni di servizi comprendendovi anche i beni impiegati. Ai fini del bonus non è necessaria una loro distinta indicazione, tranne nel caso vi siano beni significativi.

Attenzione: non godono dell’IVA agevolata i materiali forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori, quindi i materiali acquistati direttamente dal committente scontano l’IVA ordinaria. Non sono agevolabili anche le prestazioni professionali.

Per le cessioni dei beni cosiddetti beni significativi (ascensori, infissi, caldaie, videocitofoni, condizionatori, sanitari e impianti di sicurezza) effettuate nell’ambito delle prestazioni, l’aliquota ridotta si applica fino a concorrenza del valore complessivo della prestazione relativa all’intervento di recupero, al netto del valore dei predetti beni. In questo caso la fattura deve indicare distintamente il corrispettivo complessivo dell’operazione e il valore dei beni significativi.

Meglio fare qualche esempio:

  • Installazione di un impianto di allarme per un totale fattura di 2.800 Euro, con 1.000 Euro di valore della manodopera e 1.800 Euro di valore del bene significativo: l’IVA agevolata del 10% si applicherà su 1.000 Euro di prestazioni e su 1.000 Euro di bene, sulle rimanenti 800 Euro di bene si applicherà il 22%
  • Lavoro di ristrutturazione in un bagno, totale fattura 1.600 Euro, con 1.000 Euro di manodopera e 600 di materiali (sanitari e rubinetterie): si applicherà l’IVA agevolata del 10% sull’intero importo
Lunedì, 10 Settembre 2018 16:00

Utilizziamo i cookie per rendere migliore la tua esperienza sul nostro sito.